Bolzano: 400 bus trasporteranno oltre 4.400 bambini nel prossimo anno scolastico

Pubblicato lun 29 luglio 2019 15:01:07

Fino al 2025 il servizio di trasporto scolastico della Provincia di Bolzano sarà ottimizzato e assicurato tramite un bando per un investimento complessivo di circa 50 milioni di euro. Obiettivo è garantire l’andata e il ritorno casa-scuola-casa ogni giorno e in sicurezza ai bambini e ai ragazzi che abitano lontano e nelle zone periferiche.
Già nel prossimo anno scolastico il numero degli scolari e studenti che si avvarranno del servizio di trasporto alunni aumenterà a 4.424 rispetto ai 4.233 attuali. Ne possono far uso gli alunni delle scuole elementari e medie la cui abitazione dista almeno 2 chilometri dalla scuola o dalla fermata più vicina del servizio di linea pubblica. Per gli studenti delle scuole superiori la distanza è fissata in 2,5 chilometri.

“Questo servizio, che riveste una grande importanza proprio per le famiglie che risiedono nelle aree rurali – ha spiegato l’assessore provinciale all’assistenza scolastica Philipp Achammer – svolge un ruolo rilevante dal punto di vista sociale dal momento che garantisce pari opportunità nell’accesso all’istruzione”. Finora la Provincia ha investito circa 8 milioni di euro all’anno per il servizio di trasporto alunni, ovvero attorno ai 1.800 euro per bambino. “In futuro – ha aggiunto l'assessore –  l’investimento sarà maggiore e passerà a 2.280 euro a bambino, ovvero a 13 euro a bambino per giorno scolastico”.

“I circa 400 piccoli bus che trasportano giornalmente scolari e studenti a scuola dalle zone periferiche costituiscono un’importante integrazione della rete capillare del trasporto pubblico”, ha sottolineato l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider ricordando che proprio questi servizi contribuiscono alla qualità di vita nelle aree rurali. È, inoltre, educativo perché in tal modo i giovani cittadini si abituano ad avvalersi del servizio pubblico. Le scuole raccolgono le richieste delle famiglie riferite al servizio di trasporto alunni che vengono quindi valutate dall’Ufficio assistenza scolastica. Segue poi il decreto dell’assessore competente e in base a quello l’Ufficio per il trasporto di persone organizza il servizio.

Pubblicato in: Trasporto scolastico

Leggi anche

autobus bicicletta borghi camper crociere ecoturismo enogastronomia eventi ferrovie gite scolastiche itinerari mare outdoor progetti Sport trekking turismo

Capitale italiana della cultura 2025: ecco le 15 candidate

Grandi città o piccoli borghi desiderosi di mettere in mostra per un anno i propri caratteri originali e i fattori che ne determinano lo sviluppo culturale, come motore di crescita dell’intera comunità. È stato pubblicato l’elenco delle 15 le città italiane...
Leggi tutto