ANAV tra le associazioni firmatarie della dichiarazione IRU/Busworld

Pubblicato lun 23 ottobre 2017 11:06:29

ANAV e le maggiori associazioni europee di settore hanno sottoscritto la dichiarazione congiunta redatta da IRU e Busworld sulla necessità di elaborare regole specifiche per il settore del trasporto con autobus e sull'importanza di rimuovere le barriere tuttora esistenti che ostacolano i servizi di trasporto oltre frontiera. Nella dichiarazione, presentata ufficialmente in occasione della conferenza di apertura del salone Busworld Europa il 18 ottobre scorso, vengono messi in luce i punti di forza del settore nell’ambito del sistema europeo di mobilità e di viaggi, come sistema efficiente, rispettoso dell’ambiente, economico, ma soprattutto fatto da persone per altre persone. Negli ultimi due decenni, tuttavia, il quadro normativo del settore – si legge nella dichiarazione – ha fallito l’obiettivo di mettere in evidenza questi aspetti fondamentali.

È pertanto necessario un cambiamento radicale nell’approccio e il recente pacchetto mobilità della Commissione offre un’opportunità unica ai legislatori europei e ai governi nazionali per mettere gli interessi delle persone in cima ai temi dell’agenda politica europea, per ridurre gli aspetti burocratici e gli oneri amministrativi in tutti i Paesi dell’Unione e, dal punto di vista fiscale, livellare le differenze tra i vari modi di trasporto. Solo con questo cambiamento di approccio e di mentalità – mettendo dunque le persone al primo posto - l'Ue rimarrà fedele ai suoi principi fondanti di libera circolazione e libera prestazione dei servizi e gli operatori dei servizi con autobus e pullman saranno in grado di adempiere appieno alla loro missione di soddisfare gli interessi delle persone.

Pubblicato in: anav, bus, documento

Leggi anche

Trasporto scolastico: 3 mila Comuni hanno richiesto finanziamenti previsti dal MIT

Solo 3 mila Comuni italiani - sui 5mila titolari di contratto di servizio per il trasporto scolastico – hanno presentato al MIT richiesta per accedere al finanziamento previsto con lo stanziamento del fondo per i ristori per le perdite dovute all’emergenza Covid-19 nell’anno...
Leggi tutto