Scuolabus e responsabilità per danni al minore investito: Pronuncia della Cassazione

Pubblicato ven 21 luglio 2017 10:53:40

Con l’Ordinanza n. 16497/2017 la Corte di Cassazione si è pronunciata in materia di responsabilità per i danni occorsi a un minore investito alla fermata dello scuolabus. La sentenza riguarda il caso di uno scuolabus comunale che ha effettuato la fermata, in piena curva dal lato opposto a quello dell’abitazione del minore che, scendendo da solo dal mezzo, fu investito da un’autovettura riportando gravi lesioni. A bordo dello scuolabus era presente la maestra. 

In primo grado il Tribunale di Catanzaro condannò in solido il Comune, il conducente dello scuolabus, il conducente del veicolo investitore, il commissario liquidatore della compagnia assicuratrice, il Fondo di Garanzia e il ministero della Pubblica Istruzione al risarcimento dei danni. Per il Giudice, le responsabilità di quanto accadde erano da ascrivere al Comune per aver utilizzato uno scuolabus privo di chiusura centralizzata; al conducente dello scuolabus per essersi fermato in curva e sul lato opposto all’abitazione del minore; alla maestra per non aver vigilato sul minore accompagnandolo nella discesa e al conducente investitore per non aver rallentato e per non essersi fermato.

La Corte d’Appello confermò la decisione di primo grado, ritenendo il Comune responsabile in quanto il conducente fermò lo scuolabus in prossimità di una curva in violazione del Codice della Strada e tale comportamento avrebbe costituito uno dei presupposti del sinistro.

La Corte di Cassazione rigetta il ricorso del Comune sostenendo che “in presenza di fatti imputabili a più persone, comuni o succedutisi nel tempo, deve essere riconosciuta a tutti efficacia causativa del danno, ove abbiano determinato una situazione tale che, senza l’uno o l’altro, l’evento non si sarebbe verificato; deve invece attribuirsi il rango di causa efficiente esclusiva ad uno solo dei fatti imputabili quando lo stesso, inserendosi quale causa sopravvenuta nella serie causale, interrompa il nesso eziologico tra l’evento dannoso e gli altri fatti, ovvero quando il medesimo, esaurendo sin dall’origine la serie causale, riveli l’inesistenza, negli altri fatti, del valore di concausa e li releghi a livello di occasioni estranee”.

Pubblicato in: scuolabus

Leggi anche

Gita Sicura: ecco i consigli di Polizia Stradale ed ANAV per garantire ai nostri ragazzi un viaggio tranquillo

Con la stagione delle gite in pieno svolgimento, è indispensabile non perdere di vista la sicurezza. Ecco un breve vademecum, elaborato da Polizia di Stato e ANAV, rivolto a scuole, genitori e aziende di trasporto per garantire il più possibile l’incolumità degli studenti...
Leggi tutto


Youtube


Spot ANAV sicurezza 10 e lode


Iscriviti alla Newsletter!

Anav, associazione nazionale autotrasporto viaggiatori

In collaborazione con

Con il patrocinio di

Argomenti

analisi anav anav e scuola anfia autobus blog bus bus discoteca citytech controlli curiosità daimler documento educazione stradale ford fs gite pericolose gite scolastiche mercato mercedes-benz MIUR newsletter polizia pullman scuolabus setra sicurezza stradale statistiche tecnica trasporti Trasporto scolastico trasporto scolastico sicuro turismo