Il disastro del nostro parco circolante di Bus

Pubblicato gio 11 febbraio 2016 05:46:55


Secondo i dati di ACI il parco circolante complessivo (tutti gli usi) di autobus è composto nel 95% dei casi di mezzi con alimentazione a gasolio e solo il 4% a metano;
- il 31% del parco circolante è stato immatricolato prima del 1998, che sale al 45% per gli autobus ante 2001. Gli autobus circolanti di classe ante Euro3 sono il 51,8% del parco, ma quelli di classe Euro0 sono ancora 22.421, il 23% circa del parco totale.

- gli autobus fino a 20 posti sono l’11% del parco circolante, quelli da 21 40 il 22%, insieme costituiscono il 33% dell’intero parco. Gli autobus specifici con posti tra 41 e 60 rappresentano il 31%, quelli oltre i 61 posti il 34%, insieme pesano per il 65% del parco totale autobus.

Secondo i dati Aci il parco circolante autobus secondo l’uso “pubblico”:
- gli autobus circolanti di classe ante Euro3 sono il 46% del parco, ma quelli di classe Euro0 sono ancora il 17% circa del parco totale. Sono le regioni meridionali ad avere un parco autobus adibito al trasporto pubblico più vecchio ed inquinante: quasi il 52% degli autobus “pubblici” circolanti è di classe Euro0 (vedi tabella in Appendice Statistica).

Secondo i dati Aci il parco degli autobus adibito ad uso “noleggio” e “privati” risulta essere ancora più vecchio: il 58% degli autobus su strada è di classe ante Euro3, e ben il 28,7% è Euro0.
Tra l’altro risultano all’archivio nazionale dei veicoli del Ministero, molti autobus che da anni non effettuano le revisioni di legge, e pertanto non sarebbero autorizzati a circolare.

Pubblicato in: statistiche, trasporti

Leggi anche

Trasporto scolastico: 3 mila Comuni hanno richiesto finanziamenti previsti dal MIT

Solo 3 mila Comuni italiani - sui 5mila titolari di contratto di servizio per il trasporto scolastico – hanno presentato al MIT richiesta per accedere al finanziamento previsto con lo stanziamento del fondo per i ristori per le perdite dovute all’emergenza Covid-19 nell’anno...
Leggi tutto